Pubblicità


 

 

Eventi

 Antropologia ed etnica - Esperienza eTwinning risalente al 2007 ambientata a Pistoia. Il testo, diverso da un articolo giornalistico perché segue il filo di una ricerca lontana dall'attualità ma aderente alla realtà, fissa una visione coerente degli eventi che mi hanno coinvolto. Mi ritrovo studente e insegnante scorrendo le pagine del tempo, in entrambi i casi il gusto della conoscenza ha un sapore simile. I libri sono sipari che aperti possono catturare immediatamente i nostri sentimenti e la nostra storia.
 Et refleurir les lilas - Ci sono momenti nella storia di un essere umano, di un artista, cruciali. Accadono quando qualcuno presta attenzione a una nostra opera che, pur necessaria per noi stessi, ritenevamo difficilmente fruibile per gli altri. Ogni volta che usiamo linguaggi quali il disegno o la musica, in modo libero e spontaneo, sappiamo che se tale linguaggio riesce ad arrivare al cuore della gente abbiamo fatto la nostra piccola rivoluzione di adattamento alla realtà rimanendo noi stessi. Quando il coraggio non supera il talento la realtà è domata.
 I primi quaranta - Evento dedicato all'alluvione di Firenze del 1966, un viaggio a ritroso nel tempo di quaranta anni. Sono davvero pochissimi gli eventi storici che l'arco della nostra vita può abbracciare. Personalmente mi sono perso epoche creative dell'umanità che hanno portato ad invenzioni quali il carattere tipografico corsivo (Aldo Manunzio, 1500), la macchina per scrivere (Henry Mill, 1714) o la prima trasmissione radio (Reginald Fessenden, 1906). Senza parlare del futuro. L'alluvione di Firenze invece l'ho vissuta, ero appena arrivato in questa splendida città.
 Le 44 stagioni in fila per sei col resto di due - Presentazione di un evento-concerto del 2007 in una famosa libreria del centro storico di Firenze. Si riferisce alla scansione delle stagioni, inevitabile e ritmica, che nonostante tutti gli sforzi degli ultimi anni per poterla arrangiare in peggio, accompagna ancora la nostra vita qui nei paesi temperati.
 I libri del fisardillo - Anche gli animali inventati hanno un'evoluzione, se non altro grafica e letteraria. Questa storia del fisardillo, che viene presentato per la prima volta nel libretto Il tempo dei chitarravalli (1989), coinvolge molte persone e realtà incontrate nel corso degli anni, persone che si sono soffermate sul mio lavoro apportandovi quello di cui ogni lavoro necessita: l'interesse degli altri.
 Due anni di vacanze - Presentazione-concerto di un romanzo di Jules Verne del 1888 il cui titolo è già un capolavoro, da abbinare all'Elogio dell'ozio di Bertrand Russel, che esce a Londra nel 1935 (In Praise of Idleness). Considerata la leggendaria incompatibilità tra un buon francese e un buon inglese ciò potrebbe risultare una forzatura. Ma così non è, siamo ancora nell'epoca degli artefici della propria fortuna dove, comunque, cervello e cuore, organi non collettivi, marciano armoniosamente uniti.
 Tre visioni di Barcellona - Tre articoli in un solo link corrispondenti a tre diverse mobilità Comenius, pertinenti a Programmi della Comunità Europea attraverso i quali degli insegnanti hanno potuto avere finanziamenti mirati per Progetti Scolastici innovativi ed originali. Le visioni di Barcellona sono quelle svelate dagli occhi fertili di Don Chisciotte, che tra l'altro viene a trovarsi in questa città nello stesso momento in cui uno degli articoli viene scritto, e si può vedere perché semplicemente attraverso un'attenta lettura.
 Una marcia in più - Presentazione-concerto dedicato al capolavoro di François Rabelais Gargantua e Pantagruel, l'ultima fiaba, dove ancora agiscono personaggi fantastici come i giganti. Con Don Chisciotte, il primo romanzo moderno, i giganti saranno solo nella mente del protagonista, che li vede nei mulini a vento, ovviamente indifferenti a ogni sete di giustizia e ad ogni proposito di portare i diritti là dove sono vigenti i torti.
 Scoperte scientifiche - La parola serendipità fu coniata dall'inglese Horace Walpole [...] a partire dal racconto fantastico intitolato "I tre principi di Serendip" - dove Serendip è l'antico nome di Ceylon. I tre principi essendo tre giovani che scoprono continuamente, "in virtù del caso e della sagacia", cose di cui non vanno minimamente in cerca, "seredipità" venne a significare "facoltà di fare, per caso, scoperte felici e inattese" (Van Loon, "Le Arti", dall'Oglio editore, Varese 1983. Nessuna presentazione migliore per tutti i tipi di scoperte, piccole e grandi.
 Italian Primary School - Per quanto mi riguarda la macchina fotografica digitale ha sconvolto il modo di lavorare che avevo. Un tempo non facevo foto, preferivo disegnare o scarabocchiare i miei viaggi, impressioni o documentazioni varie. Ciò che subito mi affascinò del nuovo mezzo fu la possibilità di fissare le lezioni o i disegni fatti alla lavagna. Ricordo un commento di un mio collega tanti anni fa: "Peccato che le tue lavagne vengano cancellate e non rimanga nulla".
 Firenze Marathon - In realtà questo evento riguarda solo indirettamente Firenze Marathon, manifestazione che peraltro avrebbe avuto luogo qualche giorno dopo. Ho voluto memorizzare una cena amichevole che metteva insieme umoristi, atleti di vari sport, giornalisti, podisti ed editori, vissuta non tanto come cena di lavoro dal sottoscritto bensì come presenza leggermente distaccata. Un certo distacco, forse, è sempre necessario per poter dare un idoneo colpo d'occhio sulle cose.


Pagina 1  | Pagina 2  | Pagina 3



Since October 2006 - © Massimo Presciutti, Firenze - All Rights Reserved.